Istituzione del Tavolo di Montaperti

 

Il Comitato Direttivo Centrale (di seguito CDC) decreta l’istituzione del TAVOLO DI MONTAPERTI, quale luogo ufficiale di risoluzione delle controversie, ricorsi, reclami, da parte delle singole Contrade, che seguono l’edizione annuale del Palio di Castelfiorentino. Il riferimento del nome è allo storico evento bellico che coinvolse Siena e Firenze nel 1260, la cui successiva Pace fu siglata proprio nel nostro Comune.

Compongono il Tavolo i membri del CDC ristretto.
La partecipazione al Tavolo è così regolata:

1) Per ogni Contrada, sarà ammessa la sola presenza di 2 persone: il Capitano, e il Presidente o altro componente del Comitato di Contrada da esso delegato.
2) Almeno 3 giorni prima (dunque, con scadenza al termine fissata a lunedi 9 luglio, ore 20), dovrà essere prodotto un documento, da parte della Contrada che volesse sporgere reclamo, firmato dal Capitano, e indirizzato al Presidente dell’Associazione, indicante: l’elenco dei reclami da presentare, la descrizione sintetica di ciascun reclamo, e l’elenco delle prove e pezze d’appoggio che si intendono produrre a supporto di esso.
3) Il CDC deciderà preventivamente quali sono i reclami di ciascuna Contrada ammissibili, comunicando tale decisione ai rispettivi Capitani prima del Tavolo. Durante il Tavolo, il CDC esaminerà i reclami ammessi a porte chiuse, indicando volta per volta le Contrade cui sarà eventualmente permesso presenziare.
4) Il CDC indicherà anche i destinatari della comunicazione delle decisioni relative.
5) Fra gli effetti delle decisioni sancite dal Tavolo, sono comprese modifiche alle Classifiche dei singoli giochi, ai vari punteggi e/o bonus assegnati e dunque alla Classifica Finale, nonchè sanzioni in punti comminate alle singole Contrade che avranno effetto nell’edizione successiva del Palio.
6) Le decisioni finali scaturite dal Tavolo, sono INSINDACABILI.

La data nella quale viene convocato il Tavolo relativo alla prima edizione del Palio è fissata per giovedi 12 luglio 2012, alle ore 21 presso il Comune di Castelfiorentino.
Chiedo dunque ai Capitani di ciascuna Contrada di prepararsi a questa occasione come indicato, e di dare comunicazione ai rispettivi contradaioli.

Il Presidente

Nessun commento per adesso.

Lascia un commento