Petrazzi

Petrazzi è una frazione di Castelfiorentino che dista circa cinque chilometri dal medesimo comune e conta 297 residenti.

Immersa tra le colline toscane, è una frazione, seppur piccola, fiorente e caratterizzata principalmente da attività agricole.

I colori scelti per rappresentare la contrada sono il rosso e il verde: il rosso che richiama il colore delle camice dei Mille che hanno combattuto per l’Unità d’Italia, dato che a Petrazzi è situata una villa che ospitò Giuseppe Garibaldi durante la battaglia per l’unificazione del nostro Paese; il verde che ricorda le colline e i campi che circondano Petrazzi.

Lo stemma della contrada, oltre a riportare i colori  rosso e verde, contiene una raffigurazione stilizzata del Castello di Uliveto, ed è decorato con elementi in oro, che richiamano l’opera attribuita ai cassoni Campana e che si trova nella chiesa di Santa Maria e Santa Lucia a Petrazzi.

La contrada Petrazzi, nell’iniziale progetto del Palio di Castelfiornetino non esisteva, in quanto avrebbe dovuto far parte della contrada Santa Verdiana; sono stati gli abitanti della frazione ad esprimere la loro voglia di costituire e partecipare a una contrada che li rappresentasse.

La contrada confina con Santa Verdiana e Praticelli e si estende fino ai confini con Certaldo e Montespertoli.

Nasce così, dal volere dei contradaioli, la contrada di Petrazzi.

LA CONTRADA
Presidente: Luca Benevieri
Capitano: Salvatore Calogero Mannoia
Tesoriere: Salvatore Battaglia